Richard Wheeler e la non-località. - Pensarediverso. Fisica e metafisica quantistica.

Aggregatore
Aggregatore
Aggregatore
Aggregatore
Vai ai contenuti
Antologia > Fisica quantistica
Richard Wheeler e la non-località.



I fenomeni quantistici avvengono in uno “spazio” detto non-località, cioè uno spazio che non ha né luogo né tempo. Nella non-località non esistono prima e dopo, sopra o sotto, qui e là. I limiti fisici dell’universo newtoniano non esistono più. La non-località è il luogo in cui potrai arrivare prima di essere partito, potrai sentirti bagnato prima che piova.
1 La non-località è il luogo in cui potrai arrivare prima di essere partito.
Immagina una situazione. Se fermo in auto a un incrocio. A un certo punto, ricevi una spinta che ti spinge avanti con forza. Manovri l’auto girando attorno ad alcuni isolati, fino a tornare al punto di partenza. A quel punto trovi te stesso lì fermo all’incrocio, e ti dai da solo la spinta che ti aveva fatto partire inizialmente.
Non hai capito chi ti ha spinto? Semplice, ti sei spinto da solo. A causa della spinta hai fatto un percorso che ti ha riportato nel punto in cui hai potuto darti tu stesso la spinta.
Difficile da comprendere. Probabilmente non ti accadrà mai. Sappiamo bene che il tempo esiste e scorre solo in avanti: dunque, non potrai mai tornare indietro nel tempo a darti la spinta iniziale.
Eppure, è stato dimostrato che nel livello quantistico ciò è possibile. Una particella può ricevere una spinta e muoversi. Dopo aver fatto un certo percorso, può tornare indietro nello spazio e nel tempo per imprimersi da sola la spinta che l’ha fatta partire.
Immagina una particella elementare come se fosse una palla da biliardo. Avremmo delle super-palle talmente veloci da superare la barriera del tempo.

Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia
UNIVERSO QUANTISTICO E SINCRONICITA'
Edizioni PensareDiverso  2020
ISBN 9788832273137. Pagine   330. Formato 17x24.
Universo quantistico e sincronicità. La visione antropica. Le coincidenze significative. L’inconscio collettivo. Il ruolo delle pandemie nel cammino evolutivo umano..

Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia
L’UNIVERSO è INTELLIGENTE. L’ANIMA ESISTE
Edizioni PensareDiverso  2019
ISBN 9788894299106. Pagine   228. Formato 17x24.  Illustrato
Misteri quantistici, multiverso, entanglement, sincronicità. Oltre la materia, per una visione spirituale del cosmo.
2 Un  luogo detto "non-località"
In effetti, i fenomeni quantistici avvengono in uno spazio detto non-località, cioè uno spazio che non ha né luogo né tempo. Se consideriamo che nella non-località il tempo non esiste, diventa facile comprendere che nella non-località non esistono prima e dopo, sopra o sotto, qui e là. I limiti fisici dell’universo newtoniano non esistono più.
Dunque, possiamo immaginare la non-località come un luogo PSICHICO, non FISICO. Nel livello subatomico delle particelle elementari diventano plausibili i fenomeni psichici che la scienza materialista ha sempre negato con accanimento. Per esempio, la premonizione del futuro. Se una particella può viaggiare e tornare indietro a darsi la spinta che l’ha fatta partire, dove sono il prima e il dopo? Che difficoltà ci saranno a conoscere PRIMA quello che accadrà DOPO?
3 Inconcepibile ma possibile.

L’inversione dei PRIMA con il DOPO è possibile nel dominio delle particelle elementari. Lo dimostra un esperimento ideato dal fisico quantistico John Wheeler, detto “Esperimento di scelta ritardata”.
Riprendo da Wikipedia:
“L'esperimento di scelta ritardata di Wheeler è un insieme di esperimenti mentali basati concettualmente su una rielaborazione dell'esperimento della doppia fenditura. Alcuni di questi esperimenti sono stati eseguiti concretamente nel 1978 e nel 1984.
Questi esperimenti tentano di stabilire se i fotoni in qualche modo siano in grado di "percepire" l'apparato sperimentale utilizzato nel corso dell'esperimento della doppia fenditura, assumendo uno stato coerente con l'apparato stesso, o se la loro configurazione è quella di uno stato indeterminato permanente (né onda né particella). In particolare, alcune interpretazioni della teoria affermano che ogni fotone "deciderebbe autonomamente" se comportarsi come particella o come onda e poi, una volta entrato nel dispositivo sperimentale, potrebbe "cambiare" la propria configurazione comportandosi in modo opposto. L'intento di Wheeler era quello di indagare le condizioni relative al tempo in cui un fotone realizzerebbe questa transizione tra stati presunti. Tuttavia, fu molto chiaro su questo punto:

«Ciò che ci induce a discutere su quando e come il fotone venga a sapere che l'apparato sperimentale si trova in una certa configurazione, e quindi cambi da onda a particella per soddisfare le esigenze di configurazione dell'esperimento, è il presupposto che un fotone abbia una qualche forma fisica prima che lo si riveli. In entrambi i casi si tratta di un'onda o di una particella: per quanto si sia propagato in entrambe le direzioni intorno alla galassia oppure abbia preso una sola direzione. In realtà, i fenomeni quantistici non possono considerarsi né onde né particelle, ma sono intrinsecamente indefiniti fino al momento in cui vengono misurati. In un certo senso il filosofo inglese George Berkeley aveva ragione quando affermava due secoli fa che "essere significa essere percepito”.

Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia
TUTTI I COLORI DELL'ENTANGLEMENT
Edizioni PensareDiverso  2018
ISBN 9788894299175. Pagine   350. Formato 17x24.  Illustrato
La prima parte (Le intuizioni) tratta la realtà illusoria e l’esistenza di un livello di coscienza trascendente la materia. La seconda (Le conferme) descrive il cammino della fisica quantistica dall’esperimento della doppia fenditura di Thomas Young, alla conferma dell’Entanglement. La terza (Le prospettive) descrive le teorie di David Bohm sul potenziale quantico e sull’universo olografico..

Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia
ENTANGLEMENT E SINCRONICITA'
Edizioni PensareDiverso  2017
ISBN 9788894299106. Pagine   204x. Formato 17x24.  Illustrato
“Turbato da un presentimento, rinuncia a partire e si salva la vita”. Quante volte abbiamo letto una notizia come questa dopo un disastro aereo? Altri presentimenti, spesso più comuni, sono legati alla vita quotidiana di ciascuno di noi. Così pure episodi di telepatia o altre sensazioni dell’anima costellano l’esistenza degli uomini....DI PIU'
4 Chi è John Wheeler?

John Wheeler non è un tizio qualunque. Non è neppure uno di quegli studentelli foruncolosi che, avendo letto qualche capitolo da un libro di Richard Feynman, credono di aver capito tutto sulla fisica quantistica e sparano giudizi sprezzanti su chi non la pensa come loro stessi e i loro insegnanti materialisti. (fra l’altro, Richard Feynman è stato un allievo di Wheeler). Voglio documentare lo spessore scientifico e umano del personaggio Wheeler. Quando esprime le sue teorie, egli ha le carte in regola per poter essere tenuto in considerazione.
Negli anni ’50, ha collaborato con Tullio Regge in importanti studi di relatività generale. Dal 1938 al 1976 ha insegnato fisica alla Princeton University e successivamente alla University of Texas ad Austin. Nel 1968, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti d’America gli ha conferito il Premio Enrico Fermi, e nel 1997 ha ricevuto il premio Wolf per la fisica.
Ha avuto come studenti i più famosi esponenti della fisica attuale, come Richard Feynman, Hugh Everett III, Jacob Bekenstein, Kip Thorne, James Hartle, Charles Misner e altri.
Negli ultimi anni della sua lunga vita Wheeler si è dedicato agli aspetti fondativi della fisica, cercando di definirne le incertezze epistemologiche e filosofiche. È morto nel 2008 ed è sepolto nel Fairview Cemetery di Benson, nel Vermont. Nel 1999 gli è stato persino dedicato un asteroide, il 31555 Wheeler.

Non ho elencato questo lungo (e parziale) curriculum per annoiare il lettore, ma per sottolineare lo spessore scientifico e umano del personaggio. Quando abbraccia la tesi dell’universo antropico e la integra con le sue considerazioni di tipo partecipativo, ha le carte in regola per poter essere tenuto in considerazione.

Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia
Edizioni PensareDiverso  2020
ISBN 9788832273021. Pagine   88  Formato 12X16,5.
Entanglement quantistico e inconscio collettivo. Fisica e metafisica dell'universo. Nuove interpretazioni...


Cenacolo Jung-Pauli ti consiglia
Edizioni PensareDiverso  2017
ISBN 9788894299127. Pagine   100  Formato 12X16,5.
Fin dai primi sviluppi del pensiero l’umanità ha ritenuto che le coincidenze significative fossero segni con i quali un livello superiore, filosofico o divino, cercava di interloquire con gli uomini. Negli ultimi tre secoli i ...


Iscriviti alle nostre news
L'iscrizione è gratuita. Sarai sempre aggiornato sulla pubblicazione dei nostri articoli, e su molte altre novità. Riceverai al massimo una email al mese. Potrai cancellarti quando vorrai.
Iscriviti alle nostre news



VISITA LA NOSTRA
PAGINA FACEBOOK
"Cenacolo Jung Pauli"
oppure
METTI "MI PIACE"
(vedi a sinistra).
Grazie per il tuo
contributo.
E' un grande
incoraggiamento
a continuare
nel nostro lavoro.
Bruno del Medico Editore
Torna ai contenuti